quaderno Édith Piaf

4,50

La vita si scrive a penna. È come nei compiti in classe: non vale quella cancellabile, non vale la matita, non vale “la brutta”. La vita è “buona la prima”, la vita è “la bella”. E puoi usare la gomma, puoi usare il cancellino, ma i segni – sul foglio, sul viso, in quella che sei – rimangono. E va bene così, non credi? Tutto quello che puoi fare è scrivere sul tuo presente: ogni giorno una pagina. Sai che grande avventura?
Dunque, a cosa servono le gomme?, ti chiederai. Forse a ricordarci che non puoi cancellare tutto, come se nulla fosse, ma che puoi rimediare. Sai che fortuna?

  • il formato: 14×19 cm – puoi tenerli in borsa, nello zaino, sul comodino, accanto al libro che stai leggendo…;
  • le pagine: 64 (senza righe) – per i tuoi pensieri indisciplinati;
  • la carta interna: Fedrigoni Palatina avorio da 85 g – porosa, ingiallita, vintage;
  • la copertina: cartoncino Fedrigoni Acquerello avorio da 200g – con una lievissima rigatura che si sente sotto le dita;
  • la rilegatura: brossura – per incollare pagine e sentimenti, parole, emozioni, citazioni, pensieri…